“Mint Fiber”: Il tessile sostenibile per l’Agenda 2030

  Osservatorio Socialis   Lug 13, 2018   News, Principale   Commenti disabilitati su “Mint Fiber”: Il tessile sostenibile per l’Agenda 2030

Anche la moda Made in Italy si fa portavoce degli obiettivi di sviluppo sostenibile 2030. È in mostra al High-level Political Forum on Sustainable Development di New York, in corso al Palazzo dell’ONU fino al 18 luglio, un abito realizzato interamente in “Mint Fiber”, una fibra “rinnovabile” estratta dalle foglie di menta.

È l’ultima creazione di Wrad, il marchio italiano di abbigliamento sostenibile fondato nel 2015 da Matteo Ward, Silvia Giovanardi e Victor Santiago, e già vincitore del prestigioso RedDot Design Award per l’innovazione sostenibile, grazie a Graphi-tee, una T-shirt tinta con grafite riciclata, seguendo un’antica tecnica degli abitanti del piccolo centro di Monterosso Calabro, in provincia di Vibo Valentia.

Mint Fiber, prodotta in collaborazione con Walter Corriga di Tessile Eco-Bio, approda a New York come manifesto della responsabilità ambientale di un settore, quello della moda, tra i più inquinanti al mondo.

Scopri l’impegno di Wrad per il pianeta

Comments are closed.

  • Iscriviti alla newsletter

    *Campi obbligatori